Stranieri con Dio - Claudio Monge

Stranieri con Dio

L'ospitalità nelle tradizioni dei tre monoteismi abramitici

Abramo è riconosciuto “padre nella fede” da ebrei, cristiani e musulmani ed è considerato il modello del credente ospitale, sempre aperto all’incontro con l’altro, a prescindere dalle appartenenze.

A partire dai testi sacri delle tre grandi religioni monoteistiche (in particolare il racconto dell’incontro di Abramo con i tre angeli alle Querce di Mamre) e dai loro sviluppi tradizionali e storici, l’Autore propone una riflessione di grandissima attualità attorno al significato di “stranierità” e “cittadinanza”.
«Una summa inedita dell’ospitalità concepita come elemento qualificante dei rapporti umani e della dimensione interiore e di relazione con Dio che ciascuno custodisce nella propria vita» (dalla Prefazione di Enzo Bianchi, priore del Monastero di Bose).

Autore

Claudio Monge (1968) vive a Istanbul dove è Superiore della comunità domenicana e responsabile del Centro domenicano per il Dialogo interreligioso e culturale. Dottore in Teologia delle Religioni all’Università di Strasburgo, ha conseguito nella stessa Università un Master in Lingua e Cultura turco-ottomane. È professore invitato in Teologia delle religioni all’Università di Friburgo in Svizzera e alla Facoltà Teologica di Bologna.

Ti potrebbe interessare
Cristiani ed ebrei - Simone Paganini, Jean-Pierre Sterck-Degueldre

Cristiani ed ebrei

Domande e risposte per conoscere gli aspetti fondamentali
L’ultima ragazza

L’ultima ragazza

Storia della mia prigionia e della mia battaglia contro l'Isis
Marco

Marco

Nuova traduzione ecumenica commentata 
Il folle sogno di Neve Shalom Wahat al-Salam

Il folle sogno di Neve Shalom Wahat al-Salam

Israeliani e palestinesi insieme sulla stessa terra  

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione