Nuovi orizzonti tra ebrei e cristiani - Nathan Ben Horin

Nuovi orizzonti tra ebrei e cristiani

Questo libro raccoglie riflessioni e testimonianze personali attorno a un argomento decisivo: il ruolo assunto dalla Terra d'Israele nell'ebraismo. 

L’apertura di nuovi orizzonti tra ebri e cristiani è dovuta, in massima parte, a tre eventi: la Shoah, la nascita dello Stato d’Israele e il Concilio Vaticano II. 

Il libro raccoglie riflessioni e testimonianze personali attorno a un argomento decisivo: il ruolo assunto dalla Terra d’Israele nell’ebraismo. Il problema è sviluppato sue due versanti: l’emersione del tema della Terra nell’ambito del dialogo tra cristiani ed ebrei e lo sviluppo delle relazioni tra Israele e Santa Sede che hanno portato al riconoscimento diplomatico del 1994. Di quest’ultima vienda Ben Horin è stato testimone privilegiato e significativo protagonista. Dal testo risulta con evidenza che gli ebrei non sono "una specie di chiesa senza Gesù, ma un’entità etnico-religiosa-culturale con una sua propria storia, legata a una terra precisa". 

Il libro si chiude con alcune pagine diedicate ai "Giusti", vale a dire alle persone che, negli anni della Shoah, hanno aiutato, correndo gravi rischi personali, gli ebrei perseguitati. 
 

continua

Lingua: Italiano
Numero pagine: 167
Formato: Libro
Anno di pubblicazione: 2011
ISBN: 978-88-250-2688-7

Editore: EDIZIONI MESSAGGERO PADOVA

Condividi
Ti potrebbe interessare
Messaggeri di perfetta letizia - Marco Asselle

Messaggeri di perfetta letizia

La regola dell'Ordine Francescano Secolare con gli occhi di papa Francesco
La barca di Paolo - Leonardo Sapienza

La barca di Paolo

Il timone della barca di Pietro, come Paolo VI amava definire la Chiesa, passa nelle sue mani.
Liberi servi - Gustavo Zagrebelsky

Liberi servi

Il Grande Inquisitore e l'enigma del potere
La terra perduta - Matteo Spicuglia

La terra perduta

Nel cuore dei cristiani del Medio Oriente

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione