Le radici psicologiche della disuguaglianza

Questo libro esamina come le disuguaglianze vengono costruite, occultate, accettate, interpretate, contrastate.

Le disuguaglianze sono tra le cause principali dell’infelicità collettiva: seminano sfiducia, indeboliscono la coesione sociale e mettono a rischio la democrazia.

Perché, allora, i tentativi di contrastarle sono pochi e deboli? Questo libro esamina come le disuguaglianze vengono costruite, occultate, accettate, interpretate, contrastate. Esplora il gioco dei meccanismi di assoluzione o di colpevolizzazione rispettivamente dei dominanti e dei dominati seguendo due diverse prospettive: la prima si sofferma sui processi cognitivi e motivazionali che fanno sì che i privilegiati, che della disuguaglianza beneficiano, si convincono di possedere la ‘stoffa giusta’ e di meritare i propri vantaggi. La seconda ricostruisce i processi di chi subisce la disuguaglianza e la accetta, interiorizzandola.

continua

Lingua: Italiano
Numero pagine: 262
Anno di pubblicazione: 2019
ISBN: 9788858134153

Editore: Laterza

Condividi
Ti potrebbe interessare
Brutte storie, bella gente - Gianfranco Mattera

Brutte storie, bella gente

Incontri ordinari di una professione straordinaria
Fratelli traditi - Gian Micalessin

Fratelli traditi

La tragedia dei cristiani in Siria. Cronaca di una persecuzione ignorata
Nel nome di Allah - Boualem Sansal

Nel nome di Allah

Origine e storia del totalitarismo islamista
Il patto con il diavolo - Fulvio Scaglione

Il patto con il diavolo

Come abbiamo consegnato il Medio Oriente al fondamentalismo e all'Isis
Più forti delle armi - Anselmo Palini

Più forti delle armi

Dietrich Bonhoeffer, Edith Stein, Jerzy Popieluszko
Kushari - Elisa Ferrero

Kushari

L'Egitto capovolto. La rivoluzione incompiuta di piazza Tahrir

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione