La vita non è il male - Gabriella Caramore

La vita non è il male

Cinque capitoli di riflessione sulle tracce del bene

Un libro che nasce nel frastuono e nell'affanno, nel disordine e nel subbuglio in cui siamo quotidianamente immersi.

Il bene appare come un enigma. Forse più del male stesso, che pure percorre strade di difficile decifrazione. Il bene è più sommesso, più taciuto, più sotterraneo. Una venatura segreta, un polla che zampilla dal terreno».

Questo libro nasce nel frastuono e nell’affanno, nel disordine e nel subbuglio in cui siamo quotidianamente immersi. Nasce dalla fatica di mettere insieme i frammenti di senso che ci possono consentire di vivere. Nasce dal desiderio di dire e di capire che "la vita non è il male", come scrive Vasilij Grossman in "Vita e destino", per quanto la presenza del male possa apparire ai nostri occhi invadente e pervasiva.

"La vita non è il male" non è una tranquilla e ovvia constatazione, è il risultato di un atto più o meno rischioso, come emerge dalle molte storie che sono state raccolte nel libro, cercandole non solo nei testi delle antiche sapienze o nelle parole delle tradizioni religiose e dei grandi maestri, nelle narrazioni letterarie e cinematografiche di scrittori e registi, ma anche nelle immagini e nelle cronache che in questi anni continuano a inquietarci, e negli atti di coraggio che elevano la condizione umana. Perché il bene non smette di affiorare, di rinnovarsi, di esistere.

Cercare il bene significa anche domandarsi se esso sia un fatto soltanto individuale o se sia possibile, e in che modo, anche un’altra misura, più estesa. Se sia in definitiva possibile costruire una "rete di fraternità". La risposta è appena accennata. Starà al lettore darle compimento.

continua

Lingua: Italiano
Numero pagine: 247
Formato: Libro
Anno di pubblicazione: 2016
ISBN: 9788869183485

Editore: SALANI EDITORE

Condividi

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione