Armenia - Nadia Pasqual

Armenia

Monasteri e montagne sulla Via della Seta

Nella piccola Armenia, in trentamila chilometri quadrati si trova proprio di tutto: alte montagne selvagge, un vasto lago con spiagge accoglienti, pianori misteriosi dove si ergono le pietre, misteriosamente lavorate e disposte secondo precisi calcoli, che permettavano ai primi abitanti dell'altopiano di studiare le stelle e le costellazioni.

Antichi monasteri cristiani, misteriosi siti archeologici e ancestrali villaggi sparsi tra montagne maestose e antiche vie che collegano Europa e Asia attraverso vallate fiorite, canyon rocciosi e foreste: questa è l’Armenia leggendaria che ancora oggi si offre al viaggiatore.

La ricchezza del patrimonio culturale, storico ed artistico di questo piccolo paese del Caucaso, situato in un territorio naturale spettacolare, ripaga chi è alla ricerca di luoghi intatti, non ancora contaminati dal turismo di massa.
Gentilezza, allegria e ospitalità trasformano questo viaggio in un’esperienza unica, che fa lasciare il paese con il sorriso negli occhi e la voglia di tornare Popolazione originaria della terra dell’Ararat, biblico approdo dell’Arca di Noè, gli armeni hanno forgiato la loro identità nazionale fin dall’antichità con l’emergere di potenti regni e l’adozione del Cristianesimo nel 301 d.C.
Crocevia di scambi commerciali sulla Via della Seta e terra di invasione di potenti imperi, l’Armenia ha saputo conservare nei secoli la sua unicità, che preserva nell’attuale processo di sviluppo, iniziato con l’indipendenza dall’ex Unione Sovietica nel 1991.

La capitale Yerevan è il simbolo della nuova Repubblica Armena, luogo degli affari e della politica, ma anche di divertimento e svago, attrazioni culturali ed artistiche.
Città cosmopolita, sede di musei, gallerie, teatri, ristoranti, caffè, negozi alla moda e locali notturni, offre angoli affascinanti, artigianato di qualità – tappeti, ceramiche, tessuti, gioielli – e specialità enogastronomiche da cercare nei mercati del centro.

Appena lasciata la capitale, la modernità cede il posto a Echmiadzin, luogo sacro della cristianità armena ed una delle più antiche chiese del mondo cristiano.
Poco lontano, il mitico monte Ararat, simbolo della nazione, da sempre veglia sugli Armeni con la bellezza dei suoi 5000 metri; una visione che toglie il fiato con i suoi ghiacciai perenni stagliati nel blu profondo del cielo.

continua

Lingua: Italiano
Numero pagine: 357
Formato: Libro illustrato
Anno di pubblicazione: 2011
ISBN: 978-88-6059-046-6

Editore: POLARIS

Condividi
Ti potrebbe interessare
S. Angelo in Milano - Rosa Giorgi

S. Angelo in Milano

Guida alla chiesa francescana di S. Maria degli Angeli
Sion - Gianfranco Ravasi

Sion

Guida essenziale alla Terra Santa
Viaggio in Palestina - Mark Twain

Viaggio in Palestina

Un americano di frontiera in Terra Santa
I disobbedienti - Pietro Kuciukian

I disobbedienti

Viaggio tra i giusti ottomani del genocidio armeno

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione