Amiamo chi non è amato

Amiamo chi non è amato

Per la prima volta vengono pubblicato i due discorsi di Madre Teresa durante la sua visita a Milano nel 1973.

«Dedichiamo il nostro servizio a quelli che consideriamo i più poveri tra i poveri spiritualmente, coloro che non sono amati, non sono voluti, non sono assistiti, persone che nessuno ama».

Il nome di Madre Teresa è indissolubilmente intrecciato all’amore per i più bisognosi: i derelitti di Calcutta, gli emarginati delle tante baraccopoli del pianeta, i senzatetto delle metropoli di ogni dove.

In questo libro, che raccoglie alcuni suoi interventi inediti, la donna che Francesco ha proclamato santa rivela il cuore della sua missione: «La povertà, per noi, è la libertà di servire i più poveri tra i poveri». Una libertà vissuta come risposta a Dio ed esercitata alla scuola di Cristo, «il primo missionario della carità».
La consonanza di Madre Teresa con papa Bergoglio (che ha steso di suo pugno la prefazione a questo testo) è eloquente: «I poveri sono speranza – afferma la suora con il sari, e sembrano parole del pontefice argentino –.
La speranza non è altro che gioia. Quando veramente conosceremo i poveri, potremo sperimentare la gioia che loro sanno donare».

Sono pagine da gustare, queste, per entrare, credenti e non credenti, nell’intimo di una donna che ha segnato la nostra epoca testimoniando come la carità sia lo stile di vita migliore per realizzarci come persone. «Oggi la malattia più grave non è la lebbra o la tubercolosi, ma la solitudine, il sentirsi ignorati,non amati, non voluti» Madre Teresa «Vi auguro che queste pagine facciano bene al vostro cuore come hanno fatto bene al mio» dalla Prefazione di papa Francesco

continua

Lingua: Italiano
Numero pagine: 91
Formato: Libro
Anno di pubblicazione: 2016
ISBN: 9788830723641

Editore: EMI

Condividi
  • © Fondazione Terra Santa - Edizioni Terra SantaPartita IVA 04908720966Privacy policy

Articolo aggiunto al carrello!

vai alla cassa continua la navigazione